Articoli pubblicati nel 2015

La locazione di un appartamento ad una prostituta può configurare il reato di sfruttamento della pro

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 24 Dicembre 2015

La locazione ad una prostituta di un appartamento anche per svolgervi l'attività può integrare il diverso reato di sfruttamento della prostituzione qualora vi sia la prova che il locatore, attraverso la riscossione di un canone sicuramente esagerato e sproporzionato rispetto a quelli di mercato, tragga un ingiusto vantaggio economico dalla prostituzione altrui. In particolare, secondo l'orientamento interpretativo...

Integra il reato di peculato la condotta dell'infermiera in servizio presso un distretto sanitario ASL che si impossessa di specialità medicinali che, ancorché campioni gratuiti, possono essere consegnate solo ai medici.

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 8 Dicembre 2015

Integra il reato di peculato la condotta dell'infermiera in servizio presso un distretto sanitario ASL che si impossessa di specialità medicinali che, ancorché campioni gratuiti, possono essere consegnate solo ai medici. Sul punto la Suprema Corte ha rigettato il ricorso dell'imputata, la quale sosteneva che si trattasse di farmaci di modesto valore economico e quindi danno...

Il dipendente di Poste Italiane S.p.A. che svolga attività di tipo bancario (cosiddetto "bancoposta") non riveste la qualità di persona incaricata di pubblico servizio

Inserito da Avv. Alessandro Tonon il 8 Dicembre 2015

Con le recenti sentenze Sez. 6 sent. 18457/15 e 10124/15 la Suprema Corte ha affermato il principio di diritto massimato nei seguenti termini: il dipendente di Poste Italiane S.p.A. che svolga attività di tipo bancario (cosiddetto "bancoposta") non riveste la qualità di persona incaricata di pubblico servizio; con la conseguenza che l'appropriazione di somme dei risparmiatori...

riciclaggio e ricettazione sono configurabili solo se posti in essere dopo la dichiarazione di fallimento

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 29 Novembre 2015

Il testo dell'art. 648 ter c.p. è chiaro incriminando la condotta di chi impiega in attività economiche o finanziarie denaro, beni o altre utilità "provenienti da delitto". Ne consegue che il delitto presupposto (ma il discorso ben può valere anche per i reati di cui agli artt. 648 e 648 bis c.p.) deve cronologicamente quanto necessariamente precedere il momento consumativo del...

In caso di fatto doloso del terzo, l'infortunio in itinere non è coperto dall'assicurazione obbligatoria

Inserito da dott.ssa Katia De Carli il 19 Novembre 2015

Le Sezioni Unite hanno affermato che anche in seguito all’introduzione dell’art. 12 del d.lgs. 23 febbraio 2000, n. 38, il quale espressamente riconduceva all'ambito dell’assicurazione obbligatoria l’ipotesi dell'infortunio "in itinere", va esclusa dalla tutela la fattispecie in cui, in caso di fatto doloso del terzo, venga a mancare la "occasione di lavoro".  In particolare la vicenda che ha dato luogo...

La riforma dei reati tributari

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 7 Novembre 2015

E' entrata in vigore la riforma dei reati tributari[http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2015-10-07&atto.codiceRedazionale=15G00169&elenco30giorni=true]. Si tratta di una riforma che ha un forte impatto anche sui procedimenti in corso. Non solo vengono rideterminate le soglie di punibilità, ma si sono effettuate delle modifiche anche in considerazione delle diverse prassi che la giurisprudenza seguiva e della presa d'atto che, la crisi economica, ha...

connivenza non punibile e concorso nel reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 31 Ottobre 2015

In tema di detenzione di sostanze stupefacenti, la distinzione tra connivenza non punibile e concorso nel reato va individuata nel fatto che, mentre la prima postula che l'agente mantenga un comportamento meramente passivo, inidoneo ad apportare alcun contributo alla realizzazione del reato, nel concorso di persona punibile è richiesto, invece, un contributo partecipativo – morale o materiale – alla condotta criminosa altrui, caratterizzato,...

ASSEGNO BANCARIO CONSEGNATO A GARANZIA DI UN PAGAMENTO: NULLITA’ DEL PATTO DI GARANZIA

Inserito da avv. Aleberto Timpone il 6 Ottobre 2015

ASSEGNO BANCARIO CONSEGNATO A GARANZIA DI UN PAGAMENTO: NULLITA’ DEL PATTO DI GARANZIA Tizio consegna a Caio un assegno bancario che doveva fungere da garanzia di un pagamento che Tizio avrebbe dovuto eseguire a favore di Caio entro un determinato termine, chiaramente successivo alla consegna del titolo al portatore.La Cassazione Civile si è più volte espressa in merito...

è vietato il sequestro indiscriminato di un sistema informatico a fini probatori senza una valida ragione

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 4 Ottobre 2015

La Sezione Sesta, decidendo su una fattispecie di perquisizione e sequestro di computer di giornalista, ha affermato: - che deve ritenersi violato il principio di proporzionalità ed adeguatezza, applicabile anche ai vincoli reali, nel caso di sequestro indiscriminato di un sistema informatico a fini probatori che conduca, senza che ve ne sia specifica ragione, all’apprensione dell’intero contenuto di...