Articoli filtrati per 'risarcimento del danno'

Attenzione a lasciare i bambini da soli in cucina. Se si fanno male, scatta la responsabilità del genitore

Inserito da avv. Alessandro il 28 Maggio 2017

La Corte, a seguito di ricorso della parte civile, ha statuito che il genitore è responsabile nel caso in cui il bambino si sia infortunato mettendo la mano all'interno di un frullatore in funzione.  Nel caso di specie, non è stato sufficiente che la madre avesse detto al figlio di non toccare nulla. Secondo la Suprema...

NESSUN RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE SE IL LUNGO RITARDO DELL’AEREO HA PROVOCATO SOLO UN DANNO GENERICO.

Inserito da dott. Mattia Gris il 2 Maggio 2017

NESSUN RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE SE IL LUNGO RITARDO DELL’AEREO HA PROVOCATO SOLO UN DANNO GENERICO.   Il Tribunale aveva accolto l’impugnazione proposta dalla Compagnia aera avverso la sentenza emessa dal Giudice di pace con ci era stata accolta la domanda di risarcimento del danno proposta nei suoi confronti da un passeggero. In particolare, il Tribunale...

IL TOUR OPERATOR È TENUTO AL RISARCIMENTO NEL CASO IN CUI IL VIAGGIATORE SUBISCA UNA RAPINA CON LESIONI NEL CORSO DELLA VACANZA.

Inserito da dott. Mattia Gris il 29 Marzo 2017

  Il caso prende le mosse dalla richiesta di risarcimento danni avanzata da un soggetto che aveva subito una rapina di un orologio. Nello specifico, il soggetto in questione, aveva prenotato le vacanze estive presso una società che svolgeva l’attività di tuor operator. All’interno del villaggio turistico presso cui stava godendo delle vacanze prenotate, subiva per l’appunto...

IL MEDICO SPECIALISTA IN GINECOLOGIA È TENUTO A RISARCIRE IL DANNO SE NON PRESCRIVE L’AMNIOCENTESI E ALL’ESITO DELLA GRAVIDANZA IL FETO NASCE CON UNA SINDROME CHE QUELL’ACCERTAMENTO AVREBBE POTUTO SVELARE.

Inserito da dott. Mattia Gris il 21 Febbraio 2017

I genitori di un figlio affetto dalla sindrome di Down, avevano proposto ricorso innanzi al Tribunale, al fine di veder riconosciuto il loro diritto al risarcimento del danno a fronte del comportamento omissivo del medico durante la gravidanza della donna. Il medico in questione, infatti, aveva omesso di prescrivere, nei primi mesi di gravidanza della donna,...

SE IL BAMBINO SI FA MALE DURANTE L’ORARIO SCOLASTICO, L’ISTITUTO E L’INSEGNANTE SONO TENUTI A PROVARE DI AVER FATTO TUTTO PER IMPEDIRE L’EVENTO DANNOSO, ALTRIMENTI DEVONO RISARCIRE IL DANNO

Inserito da Dott. Mattia Gris il 11 Febbraio 2017

  La causa era stata promossa dai genitori di una bambina che era caduta, durante la ricreazione nel cortile dell’asilo, mentre girava in sella ad una bicicletta priva delle apposite rotelle di sicurezza. Veniva quindi avanzata domanda risarcitoria tesa al ristoro economico per le lesioni subite dalla piccola. Il Tribunale di Treviso adito, ha accolto la richiesta risarcitoria,...

NESSUN RISARCIMENTO DA IMMISSIONI SONORE SE I VICINI SONO “IPERVIGILANTI”.

Inserito da dott. Mattia Gris il 3 Febbraio 2017

  Il condominio è tenuto ad insonorizzare l’appartamento del custode, ma non deve alcun risarcimento ai vicini di appartamento che lamentino danni alla salute derivanti dalle immissioni sonore, qualora i vicini stessi siano “paranoici e maldisposti verso il prossimo”. Ciò è quanto affermato recentemente dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 661 del 12.01.2017. Nel corso del...

strada danneggiata: se causa un danno, il proprietario deve risarcire

Inserito da dott. Mattia Gris il 24 Gennaio 2017

L’ENTE PUBBLICO SI PRESUME RESPONSABILE IN CASO DI SISNISTRI STRADALI CAUSATI DALLA STRUTTURA E DAL DEGRADO DEL MANTO STRADALE. La Corte di Cassazione (Cass. , Sez. 3 civile, sentenza n. 15761 del 29.07.2016), si è trovata nuovamente a statuire in tema di responsabilità del custode ex art. 2051 c.c.. In particolare, si trattava di stabilire se...

MESSA IN CIRCOLAZIONE DI VEICOLI IN STATO DI INSICUREZZA: LA COOPERAZIONE FORMATASI FRA CONDUCENTE E TRASPORTATO, NON ESCLUDE L’OBBLIGO DI RISARCIRE A CARICO DEL CONDUCENTE.

Inserito da dott. Gris Mattia il 31 Dicembre 2016

  La Suprema Corte, trovandosi a trattare di circolazione di natanti, ha ribadito alcuni principi già espressi in tema di circolazione stradale, conformandosi ad essi. In particolare, gli Ermellini hanno affermato che qualora la messa in circolazione di un veicolo avvenga in condizioni d’insicurezza e che tale insicurezza dipenda dall’azione o dall’omissione non solo della persona trasportata,...

Il condominio paga il danno da caduta dalle scale

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 26 Novembre 2016

  Salvo eventi eccezionali e non prevedibili, il condominio risponde per gli eventuali danni e/o lesioni procurati nelle parti comuni. E' inoltre onere del condominio provare l'eccezionalità e non previdibilità dell'evento. Nel caso di specie è stata confermata la condanna del condominio a risarcire il danno procurato ad una persona caduta provocata dalle scale bagnate a seguito...