Articoli filtrati per 'sinistro stradale'

In caso di incidente, il conducente è responsabile se il passeggero non indossa la cintura di sicurezza

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 26 Marzo 2017

"Il conducente di un veicolo è tenuto, in base alle regole della comune diligenza e prudenza, ad esigere che il passeggero indossi la cintura di sicurezza ed, in caso di sua renitenza, anche a rifiutarne il trasporto o ad omettere l’intrapresa della marcia. Ciò a prescindere dall’obbligo e dalla sanzione a carico di chi deve...

strada danneggiata: se causa un danno, il proprietario deve risarcire

Inserito da dott. Mattia Gris il 24 Gennaio 2017

L’ENTE PUBBLICO SI PRESUME RESPONSABILE IN CASO DI SISNISTRI STRADALI CAUSATI DALLA STRUTTURA E DAL DEGRADO DEL MANTO STRADALE. La Corte di Cassazione (Cass. , Sez. 3 civile, sentenza n. 15761 del 29.07.2016), si è trovata nuovamente a statuire in tema di responsabilità del custode ex art. 2051 c.c.. In particolare, si trattava di stabilire se...

Sinistro stradale: in capo al conducente del veicolo vi è l’obbligo di prevedere i comportamenti imprudenti del pedone.

Inserito da dott. Mattia Gris il 11 Dicembre 2016

  Recentemente la Corte di Cassazione (Sent. 19.10.2016 n. 44325), tornando a occuparsi di responsabilità in caso di sinistri stradali, ha confermato il principio in base al quale in capo al guidatore vi è un dovere specifico di prestare attenzione al fine di avvistare il pedone, così da poter prevenire suoi eventuali comportamenti irregolari. Gli Ermellini hanno poi proseguito affermando che...

se si bagna colposamente la strada e si causa un incide mortale si risponde di omicidio colposo

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 16 Maggio 2016

La Suprema Corte di Cassazione ha confermato la condanna per omicidio colposo a carico dell'imputato che aveva azionato un irrigatore che,  oltre ad innaffiare il proprio terreno, bagnava il manto stradale. Il motociclista che perdeva il controllo del mezzo, andava a collidere contro un albero e, causa le gravi lesioni riportate, decedeva. La sentenza conferma la...

l'automobilista che taglia la strada ad una moto, causando la morte del motociclista, commette il reato di omicidio colposo

Inserito da avv. Alessandro Tonon il 5 Luglio 2015

Non può ritenersi imprevedibile che un motociclista su una moto di grossa cilindrata proceda ad elevata velocità in una strada provinciale a tratti gravata da limiti urbani, ma 'trattata' come fosse a scorrimento veloce. La Suprema Corte di Cassazione ha confermato, nella specie, la responsabilità dell'imputato che si era fermato a ridosso della linea di mezzeria,...