Lo Studio Legale Tonon è una realtà professionale giovane e dinamica che offre attività di consulenza e assistenza legale principalmente nel campo del diritto penale e civile, avvalendosi di professionisti operanti prevalentemente in dette materie.

L' Avv. Alessandro Tonon, dopo la laurea conseguita presso l’Università degli Studi di Trento, si forma professionalmente attraverso lo studio e l’approfondimento di tematiche attinenti il diritto penale, senza trascurare una formazione civilistica.

Lo Studio si avvale inoltre della collaborazione di professionisti che svolgono la loro attività prevalentemente nei settori del diritto civile e del diritto del lavoro che consentono allo Studio di offrire ai propri clienti una consulenza ed assistenza interdisciplinare. Si ritiene infatti che ogni singola problematica debba essere affidata al professionista maggiormente esperto della materia non essendo più ammissibile la figura dell’avvocato “generalista” che difficilmente potrà conoscere a perfezione tutte le materie dell’ordinamento giuridico.

Recenti pubblicazioni

Madre inadeguata che impedisce al padre di vedere il figlio: l'affidamento esclusivo va al padre

 Nuova sentenza della Suprema Corte in tema di affido esclusivo a favore del padre. Nel caso che si riporta, la madre, oltre a soffrire della c.d. PAS, aveva di fatto impedito un rapporto sereno tra padre e figlia. Di seguito viene riportato l'iter processuale. Il Tribunale, dopo aver dichiarato la cessazione parziale del matrimonio tra due coniugi, aveva statuito in merito ai provvedimenti accessori, affidando la figlia minore della coppia alla zia paterna per la durata di sei mesi, disciplinando gli...

lo psicologo visita il minore a scuola senza il consenso dei genitori? è violenza privata

Un istituto scolastico aveva incaricato la psicologa che lavorava presso l’istituto medesimo, di esaminare, durante le lezioni, per un periodo complessivo di circa due mesi e con cadenza di due ore settimanali, il comportamento degli alunni della classe seconda elementare. Tale attività di controllo ed esame, era stato richiesta da due insegnanti della classe e autorizzata in seconda battuta dal dirigente scolastico, senza che però venisse fornita alcuna comunicazione alle famiglie e senza che i genitori, perciò, avessero dato il loro...

Attenzione ad utilizzare le foto pubblicate da altri utenti su Facebook

Attenzione anche all'utilizzo di fotografie scaricate da internet o da altri social media. Se dette fotografie vengono utilizzate per fini commerciali, scatta l'obbligo del risarcimento del danno. Nel caso concreto un ragazzo aveva pubblicato sulla propria pagina Facebook delle fotografie poi utilizzate da diversi quotidiani nazionali per dei servizi giornalistici. Nel caso concreto non era neppure stato indicato né la fonte, né l'autore delle fotografie.  (Tribunale Roma, civile  Sentenza 1 giugno 2015, n. 12076,)  

NON MEZZI DI CORREZIONE BENSì MALTRATTAMENTI LE LIEVI PERCOSSE E LE TIRATE DI CAPELLI.

Questo il caso: due colleghe di un asilo, erano state condannate dal Tribunale alla misura coercitiva della sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per la durata di dodici mesi per il reato di maltrattamenti in famiglia commesso nei confronti degli alunni minorenni affidati alle medesime. Nel caso in esame, le insegnanti, in particolare, avevano creato, in classe, un clima di assoluta tensione emotiva, caratterizzato da urla, reazioni esagerate aventi a oggetto la punizione e la correzione degli alunni, nonché episodi di compressione fisica di varia intensità,...

Leggi tutti gli articoli