Lo Studio Legale Tonon è una realtà professionale giovane e dinamica che offre attività di consulenza e assistenza legale principalmente nel campo del diritto penale e civile, avvalendosi di professionisti operanti prevalentemente in dette materie.

L' Avv. Alessandro Tonon, dopo la laurea conseguita presso l’Università degli Studi di Trento, si forma professionalmente attraverso lo studio e l’approfondimento di tematiche attinenti il diritto penale, senza trascurare una formazione civilistica.

Lo Studio si avvale inoltre della collaborazione di professionisti che svolgono la loro attività prevalentemente nei settori del diritto civile e del diritto del lavoro che consentono allo Studio di offrire ai propri clienti una consulenza ed assistenza interdisciplinare. Si ritiene infatti che ogni singola problematica debba essere affidata al professionista maggiormente esperto della materia non essendo più ammissibile la figura dell’avvocato “generalista” che difficilmente potrà conoscere a perfezione tutte le materie dell’ordinamento giuridico.

Recenti pubblicazioni

Niente ritiro della patente se sei ubriaco in bicicletta

La Corte ha recentemente ribadito come il reato di cui all’art. 186 C.d.S. (Guida sotto l’influenza di alcool) possa essere commesso anche da colui il quale stia andando in bicicletta, in quanto anche il velocipede è idoneo ad interferire sulle generali condizioni di regolarità e di sicurezza della circolazione stradale. La Suprema Corte ha però anche aggiunto come la sanzione accessoria della sospensione della patente, non possa essere irrogata in tale circostanza, giacché per la conduzione di tale mezzo non è...

PER NON RISCHIARE DI FERIRE UN CICLISTA E UNA CONSEGUENTE CONDANNA, ASSICURATI DI LASCIARE UNO SPAZIO SUFFICIENTE TRA LA TUA VETTURA E IL VELOCIPEDE

La Suprema Corte di Cassazione, in tema di investimento di un velocipede, ha ricordato il principio in base al quale il conducente di un qualsiasi veicolo, nell’atto di sorpassare per l’appunto un velocipede o un motociclo, che di per sé hanno un equilibrio particolarmente instabile, deve lasciare una distanza laterale di sicurezza che tenga conto delle condizioni e deviazioni che le accidentalità della strada o altre cause possano rendere più o meno ampie nel veicolo sorpassato. L’obbligo di cautela, insiste la...

si rischia una condanna per lesioni aggravate e porto abusivo di arma se si usa una bomboletta contenente gas urticante

Il porto in luogo pubblico di una bomboletta contenente gas urticante (oleoresin capsicum: spray al peperoncino) idoneo a provocare irritazione degli occhi, sia pure reversibile in un breve tempo, contenente gas urticante idoneo a provocare irritazione degli occhi, sia pure reversibile in un breve tempo, e' idonea ad arrecare offesa alla persona e come tale rientra nella definizione di arma comune da sparo da cui alla L. n. 110 del 1975, articolo 2, (Sez. 1, sent. n. 11753 del 28/02/2012,...

IL PAZIENTE DEVE SEMPRE ESSERE INFORMATO SUI RISCHI DI UN INTERVENTO, ANCHE SE QUESTI SONO MINIMI. L

La Corte di Cassazione ha statuito (ordinanza n. 30852/18 dd. 29.11.2018) che il paziente debba sempre e comunque essere messo al corrente dei possibili rischi derivanti dalla sottoposizione ad un intervento chirurgico anche se questi sono minimi. Nel caso sotteso alla pronuncia della Suprema Corte, un soggetto era deceduto a seguito di un’operazione chirurgica di protesi all’anca, in conseguenza di una “tromboembolia polmonare massiva da trombosi della vena femorale destra” (la percentuale di verificazione di un’ipotesi siffatta si attesta circa al...

Leggi tutti gli articoli