Lo Studio Legale Tonon è una realtà professionale giovane e dinamica che offre attività di consulenza e assistenza legale principalmente nel campo del diritto penale e civile, avvalendosi di professionisti operanti prevalentemente in dette materie.

L' Avv. Alessandro Tonon, dopo la laurea conseguita presso l’Università degli Studi di Trento, si forma professionalmente attraverso lo studio e l’approfondimento di tematiche attinenti il diritto penale, senza trascurare una formazione civilistica.

Lo Studio si avvale inoltre della collaborazione di professionisti che svolgono la loro attività prevalentemente nei settori del diritto civile e del diritto del lavoro che consentono allo Studio di offrire ai propri clienti una consulenza ed assistenza interdisciplinare. Si ritiene infatti che ogni singola problematica debba essere affidata al professionista maggiormente esperto della materia non essendo più ammissibile la figura dell’avvocato “generalista” che difficilmente potrà conoscere a perfezione tutte le materie dell’ordinamento giuridico.

Recenti pubblicazioni

quando le accuse di altro coindagato possono diventare prova?

La validazione delle dichiarazioni accusatorie dei collaboratori di giustizia deve procedere secondo un ordine logico-giuridico che prevede, innanzitutto, la verifica della “credibilità soggettiva” del dichiarante - da compiersi in relazione alla sua personalità, alle sue condizioni socio-economiche e familiari, al suo passato, ai suoi rapporti con i soggetti accusati, nonché alle ragioni che ne hanno indotto la scelta collaborativa - cui deve seguire o comunque accompagnarsi la verifica dell’“attendibilità oggettiva” delle dichiarazioni rese, da apprezzarsi nella loro consistenza intrinseca e...

minacciare di pubblicare un video imbarazzante è reato

È reato usare Youtube come arma di ricatto per coartare la volontà di qualcun altro tenendolo sotto scacco con la minaccia di pubblicare in rete un video imbarazzante, a maggior ragione se la vittima del ricatto è una donna. Questo comportamento configura il reato di violenza privata, al quale si accompagna anche la condanna per violazione della privacy nel caso in cui, dalle minacce, si passi poi alla effettiva divulgazione del filmato.  

La circolare del Ministero dell'Interno in tema di omicidio stradale e lesioni stradali

Ritenendo che la stessa fornisca un quadro d'insieme, si è ritenuto di pubblicarla. Ministero dell'interno Circolare 25 marzo 2016, prot. n. 300/A/2251/16/124/68 Legge 23 marzo 2016 n. 41, recante: "Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274". Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali   - ALLE PREFETTURE UFFICI TERRITORIALI DEL GOVERNO ...

Il capriolo provoca un sinistro stradale in autostrada? Il gestore della strada è tenuto al risarcimento

La Suprema Corte ha affermato  come la responsabilità di cui all’art. 2051 c.c., abbia carattere oggettivo, ovvero è sufficiente che il soggetto danneggiato dimostri l’esistenza di un nesso causale tra l’evento dannoso e la cosa in custodia. In tali ipotesi, sussiste un rapporto di custodia, tra l’autostrada e la società di gestione. La società medesima, perciò, per escludere la propria responsabilità, deve dimostrare che l’ingresso del capriolo in autostrada è da ricondurre ad un fattore imprevedibile e inevitabile. Nello specifico, la...

Leggi tutti gli articoli